Trasparenza fiscale delle multinazionali sì ma….

4 July 2017
Stunt di attivisti Oxfam a Bruxelles per chiedere maggiore trasparenza fiscale delle multinazionali

Il provvedimento sulla trasparenza fiscale delle multinazionali

Il Parlamento Europeo si è espresso oggi ad ampia maggioranza a favore dell’obbligo di maggiore trasparenza finanziaria e fiscale per le multinazionali che lavorano nell’Unione Europea. C’è però un MA importante: su iniziativa dei gruppi conservatori, l’assemblea ha anche introdotto una pericolosa clausola di salvaguardia che permetterebbe alle corporation di non fornire un quadro esauriente sulle loro attività globali e sulle tasse versate ai governi.

Quali sono i meriti del provvedimento dell’Europarlamento

  • Avallare la pubblicazione dei dati societari disaggregati per tutti i Paesi in cui una multinazionale conduce le proprie attività.
  • Ampliare l’elenco delle informazioni societarie soggette all’obbligo di pubblicazione

Quali sono i punti deboli che rischiano di minarne l’efficacia

  • Agli Stati Membri viene lasciata la possibilità di concedere alle multinazionali una pericolosa clausola di salvaguardia, grazie alla quale le corporation verrebbero esentate dalla pubblicazione di alcune informazioni societarie in una o più giurisdizioni, qualora queste siano considerate commercialmente sensibili
  • La soglia di fatturato consolidato annuo sopra la quale scatta l’obbligo di presentazione della rendicontazione paese per paese resta elevata. Secondo le stime OCSE, la soglia, fissata oggi a 750 milioni di euro, esclude, dall’obbligo di reporting l’85%-90% delle multinazionali.
Stunt di attivisti Oxfam a Bruxelles per chiedere maggiore trasparenza fiscale
Stunt di attivisti Oxfam a Bruxelles per chiedere maggiore trasparenza fiscale delle multinazionali

Prossimi passi

Nel corso del negoziato autunnale con la Commissione e l’Europarlamento i governi dell’Unione Europea avranno il compito di garantire un rafforzamento normativo della proposta. L’auspicio è che si possa arrivare a una misura capace di porre un serio baluardo contro l’elusione fiscale, scoraggiare la pianificazione fiscale aggressiva delle multinazionali e promuovere al contempo l’investimento in imprese fiscalmente responsabili.

Petizione Basta con i paradisi fiscali

Se vogliamo un mondo senza povertà, una distribuzione più equa delle risorse è il primo passo.